Insonnia, come combatterla

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Insonnia, come combatterla

C’è chi non vorrebbe dormire mai, per dedicarsi 24 ore su 24 alla carriera, agli

amici, ai divertimenti, alla famiglia, allo sport ma poi crolla esausto.

Un consiglio da amica per tutti, arrendetevi, perché non dovete credere di essere

dotati di un’efficienza fisica continua.

Il sonno è una funzione essenziale, soprattutto per gli atleti esattamente come

mangiare e bere.

Per chi ha problemi di sonno esistono farmaci o ritrovati per dormire, queste

sostanze possono aiutare, ma non bastano e non sono in grado di ricreare il

sonno naturale.

Le statistiche sostengono che la percentuale delle persone che soffre di insonnia

va dal 10 al 30% della popolazione.

Il sonno è “soltanto” una fase di quiete, distacco dalle fatiche quotidiane e

recupero di energie in funzione di una nuova giornata?

La scienza ci insegna che lo stato di veglia in realtà continua , però in altro modo,

anche quando si dorme a differenza di quanto si pensi.

Come si compone il sonno

Il sonno si compone in 4 fasi, che si ripetono varie volte nel corso del riposo

notturno: due sono caratterizzate da un sonno leggero; le altre da un sonno più

profondo, ed è soprattutto da queste ultime che dipende la qualità del dormire.

Vi è poi una 5° fase molto importante chiamata fase REM, nella quale le

informazioni, le impressioni, gli avvenimenti del giorno precedente vengono

ricapitolati, raccolti ed ordinati dal cervello. In questa fase del sonno si

memorizza si ordina e addirittura si apprende selezionando le proprie

esperienze del giorno: si immagazzinano le più importanti e si eliminano le altre.

Perché si dorme quindi?

Gran parte degli studi e delle sperimentazioni della neurofisiologia sostengono

che dormire è una pura necessitàistintiva dell’uomo.

Nella fase REM il nostro metabolismo aumenta, aiutando l’organismo ad

immagazzinare energia. Molte altre funzioni sono in atto durante il sonno,

ad esempio l’apparato renale ed il fegato eliminano le tossine molto più

efficacemente di quando si è svegli, il sistema immunitario procuce più anticorpi,

il midollo osseo fabbrica globuli rossi in gran numero, l’ormone somatotropo

viene secretoin quantità considrevoli.

Tutto questo dimostra quanto sia importante la fase attiva per completare

l’equilibrio di tutto il corpo e quanto sia nocivo non dormire.

Insonne è la persona che indipendentemente dalla qantità di ore che riposa,

non ha tratto sufficientemente riposo dal proprio sonno, perché non

adeguatamente lungo o perché privo di sufficienti capacità ristoratrici.

Patologie che provocano insonnia

insufficienza del rene: eccesso di paura, dolori lombari, ronzii auricolari,

vertigini, ittitabilità, palpitazioni, faccia rossa, dolore al petto a metà

dello sterno;

disfunzioni dello stomaco: eccessi alimentari nuocciono alla

digestione e allo stomaco, in questo caso si avranno risvegli durante

il sonno accompagnati da  dolori gastrici, eruttazioni, pesantezza

di testa, gusto amaro in bocca;

pienezza del fegato: dipende dalla collera o da uno stato umorale

alterato e si avranno incubi notturni, difficoltà ad addormentarsi,

continui risvegli, risvegli precoci accomagnati da sete, mal di testa,

collera, arrossamento agli occhi e fastidiose contratture muscolari;

insufficienza della milza: eccesso di preoccupazioni, stress psichici,

inappetenza, ventre gonfio, nausea, palpitazioni, diminuzione

della memoria, sudori freddi, colorito del viso pallido.

Alcune regole per dormire meglio

Coricarsi sempre alla stessa ora, in caso di risvegli improvvisi, se non ci

si agita, il sonno riprende regolarmente senza causare stanchezza al mattino,

rispettare le regole alimentari come mangiare poca carne e possibilmente

bianca, usare poco sale e zucchero, no caffè, cioccolato, spezie, origano,

rosmarino, si a latte, miele, yogurt, fichi, menta, basilico e maggiorana.

Banane e amidi (pasta e riso) contengono un precursore della serotonina.

 

Patrizia Salviato Personal Trainer ISSA Europe, riconosciuta da EREPS

ENJOY Fitness Club – Galleria Scrovegni 1/A Padova

Sito personale

Sito palestra

AVVERTENZE

Le informazioni contenute in questo articolo non intendono sostituirsi in nessun

modo a parere medico o di altri specialisti. L’autrice declina ogni responsabilità

di effetti o di conseguenze risultanti dall’uso di tali informazioni e dalla loro

messa in pratica. Consultare il proprio medico di fiducia prima di intraprendere

qualsiasi forma di attività fisica o regime alimentare.

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna su

Registrati

Ottieni 30 giorni gratis solo per nuovi clienti
(non valido per minorenni)

Registration Form

Please fill in the form below to register.

  • Indicatore Sicurezza